Chioggia e il mercato del pesce

Chioggia, conosciuta anche come “La piccola Venezia”, sorge su quattro isole maggiori nella parte più meridionale della Laguna Veneta e proprio come Venezia, anch’essa è disseminata di calli e campielli, ed è attraversata da canali e ricca di ponti.
Il massimo splendore della cittadina si verificò nel Medioevo, quando poteva competere con Venezia per il potere economico dell’Adriatico, grazie al commercio del sale, abbondante in tutta la zona della Laguna.

Naturalmente, vista la posizione, Chioggia ha anche una forte tradizione peschereccia; da sempre, infatti, la pesca e il commercio del pesce, sono attività di rilevante importanza per la cittadina.
Famoso e molto frequentato è il Mercato Ittico, luogo pittoresco e dal fascino particolare, situato fra Piazza del Popolo e Canal Vena, al quale si accede attraverso il Portale a Prisca, tramite un accesso scolpito da Amleto Sartori. Qui, oltre ai residenti alla ricerca di ottimo pesce a prezzi competitivi, molto spesso si trovano turisti e ristoratori, alla ricerca del pesce migliore ai prezzi più convenienti, che poi prepareranno nelle cucine dei loro ristoranti.
All’interno del mercato ittico si trovano circa trenta postazioni di pescivendoli provenienti dalle zone limitrofe, i quali sono chiamati con il nome di mògnoli; fra i pesci più venduti possiamo trovare polipi, granchi, seppie, calamari, gamberi e canocchie, pesce azzurro ma non mancano pesci più pregiati come sogliole, branzini, orate e capesante.
La freschezza di tutti i prodotti presenti sui banchi dei mògnoli è garantita dalla fornitura giornaliera che solitamente avviene verso le quattro della mattina, al fine di assicurare la presenza sui banchi del pesce pescato nella nottata.

Se vi trovate nei pressi di Chioggia, il mercato ittico è sicuramente una tappa da non perdere, ma non l’unica; da visitare vi sono anche
  • la Chiesa di San Domenico, situata su un’isola separata da Chioggia, all’interno della quale potrete ammirare dei dipinti del Carpaccio e del Tintoretto,
  • la Chiesa di Sant’Andrea,
  • la Cattedrale di S. Maria Assunta
  • e la Basilica di San Giacomo Apostolo.
Chioggia, insignita anche del titolo di città d’arte per la presenza quasi unica del bragozzo, tipica imbarcazione da pesca munita di due alberi vela, è una meravigliosa cittadina veneta che vale la pena di visitare almeno una volta nella vita, se vi trovate nelle vicinanze.