Cosa vedere gratis a Venezia!

Una visita a Venezia può rappresentare un piccolo investimento, ma se gestito bene, sarà sicuramente un investimento che varrà la pena di fare, che lascerà un ricordo per tutta la vita.

Notoriamente cara (ma non più di tante altre sue "colleghe"), Venezia è ricca di luoghi da visitare, molti dei quali a pagamento, ma tanti anche gratuiti. In generale tutte le chiese sono visitabili gratuitamente, rispettando tempi e orari prestabiliti. 
 
Quelle più "gettonate" sono senza dubbio:
  • la Basilica di San Marco, dove è consentito accedere con abbigliamento adeguato e senza bagagli. È possibile prenotare l’accesso privilegiato alla basilica di San Marco evitando la coda all’ingresso principale (dal 1 aprile al 2 novembre 2019) al costo di € 3,00 a persona. www.basilicasanmarco.it/informazioni-per-i-turisti/orari-di-apertura/
  • la Basilica della Madonna della Salute (che custodisce opere di Tiziano e Tintoretto) è aperta tutto l’anno per la preghiera dei fedeli e anche per la visita dei turisti e degli ospiti di Venezia. L’ingresso alla rotonda maggiore è libero e senza biglietto o offerta. Per l’ingresso alla Sacrestia maggiore (Museo) viene invece richiesto un biglietto di ingresso (ridotto 2 euro, intero 4 euro) per garantire il servizio di custodia, illuminazione e restauro delle opere custodite. basilicasalutevenezia.it/orari-e-visite-turistiche
  • la Basilica di San Giorgio Maggiore, bellissima opera di Andrea Palladio. Ingresso libero alla Chiesa mentre per il Campanile è previsto un biglietto intero di € 6 e ridotto di € 4 (prezzi riferiti al 2019)
  • la Chiesa di San Geremia - Campo San Geremia. Il Campanile è uno dei più antichi di Venezia. Custodisce le spoglie di Santa Lucia e ha all'interno opere di alto valore, come una statua di Palma il Giovane. 
Ci sono poi altri luoghi che ci sentiamo di suggerirvi, per bellezza, originalità e unicità.

La Libreria Acqua Alta è uno di questi. Si tratta di una antica libreria, nominata tra le 10 più belle al Mondo, con più di 100.000 volumi custoditi, tra bambole di porcellana, una vecchia gondola, gatti sornioni e ... scorci spettacolari.
Il Museo della Musica in Campo San Maurizio. Conserva una raccolta di capolavori degli ultimi 300 anni di liuteria italiana.
Il giardino pubblico di Savorgnan: vi si accede attraverso una cancellata sul canale di Cannaregio, ai piedi del Ponte delle Guglie.
L'isola di San Michele, il cimitero monumentale di Venezia. L'isola è oggi celebre per il cimitero che ospita le tombe di veneziani e visitatori illustri che hanno scelto di essere sepolti nella città prediletta.

Non si paga il biglietto per ammirare il panorama dalla Terrazza del Fondaco dei Tedeschi, a due passi dal Ponte di Rialto. E' richiesta la prenotazione, che può essere fatta online o direttamente all'arrivo, tramite iPad al 3° e al 4° piano del palazzo. Senza di essa, non si garantisce di poter accedere alla terrazza.

Fatevi un altro regalo assistendo alla Regata Storica, che si svolge solitamente i primi di settembre;  una bellissima competizione di "voga alla veneta", resa ancor più spettacolare dalla sfilata di decine di imbarcazione storiche, con partecipanti in costume cinquecentesco che vi faranno rivivere i fasti della Serenissima.

E per concludere in bellezza questa carrellata di cose da vedere gratis a Venezia, vi suggeriamo di recarvi nella zona del Ghetto Ebraico, antica residenza degli Ebrei nel periodo della Repubblica Veneta, oggi vivace zona con diversi ristoranti ebraici e negozi tipici.

OGNI PRIMA DOMENICA DEL MESE sono sempre gratuiti i seguenti musei e chiese:
Gallerie dell'Accademia, Museo Archeologico, Palazzo Grimani, Sale monumentali della Biblioteca Marciana, Museo d'Arte Orientale, Ca' D'Oro

C'è da dire una cosa però: Venezia è un museo a cielo aperto GRATIS, basta alzare lo sguardo, fermarsi in ogni angolo e la meraviglia è a nostra disposizione ... SEMPRE!